In rete abbiamo trovato un articolo di Subito dal web. Ci insospettisce subito perchè le presunte dichiarazioni rilasciate da Mattarella ci sembrano abbastanza improbabili.

Fanno discutere le ultime dichiarazioni del Capo di Stato Sergio Mattarella riguardo alla qualità dei nostri prodotti agricoli. Il Presidente della Repubblica, in particolare, si è espresso a sfavore dell’incremento delle piantagioni sul territorio nazionale, definendo l’olio di oliva italiano “mediocre” ed elogiando quello turco, reputato invece di “qualità eccelsa” in quanto poco costoso e prodotto utilizzando manodopera esclusivamente musulmana, confessione religiosa particolarmente gradita da Mattarella. Per Mattarella l’olio di oliva italiano (in particolare quello extravergine) andrebbe totalmente sostituito da prodotti stranieri, al fine di garantire al mercato italiano una posizione favorita nella concorrenza tra mercati europei. Il Presidente della Repubblica ha addirittura proposto di bruciare tutte le coltivazioni pugliesi e siciliane, per incrementare le importazioni da Turchia e Tunisia.
Il Capo di Stato ha infine rimproverato gli agricoltori italiani di utilizzare troppo pochi lavoratori stranieri.

Tutti contro Mattarella

Il nostro dubbio è stato subito sciolto da una veloce ricerca che abbiamo effettuato su Google. Non esistono testate giornalistiche che riportano suddette parole di Mattarella. Nonostante l’articolo abbia citato il blog Anti-Informazione Stellare, siamo ben lontani dal giornalismo vero e proprio. Pertanto, ci sentiamo di rassicurare gli agricoltori italiani: Mattarella non ha alcuna intenzione di sterminare le coltivazioni italiane. Inoltre, cerchiamo di tranquillizzare gli indignati di turno: come al solito, basterebbe leggere prima di commentare per non farsi il sangue amaro e per non infangare il nome delle persone.

IL RESPONSO DI BUFALEVIRALI: BUFALA VERIFICATA