La legittima difesa è un tema estremamente discusso in Italia. Ci sono tanti casi di ladri d’appartamento che seminano terrore ogni giorno in Italia. Così, chi è regolarmente dotato di una pistola o di qualsiasi altra arma si trova in difficoltà nel reagire. In difficoltà perché la legge italiana, in tal senso, non è poi così chiara e uniforme. Ci sono tanti casi e diversi fattori da valutare. La legittima difesa è un argomento talmente complesso che qualcuno ha ben pensato di scriverci delle belle notizie false con elevata viralità potenziale. Alcuni nostri lettori ci chiedono di verificare questo articolo relativo ad una presunta legge già approvata sulla legittima difesa, pubblicato sul sito Speed 24 News. Secondo l’articolo sarebbe stata approvata una legge che permetterebbe di reagire come si ritiene più opportuno all’interno delle proprie mura domestiche, quando ci si ritrova con il ladro di turno nel proprio appartamento:

Legittima difesa, è legge

La Camera ha approvato la nuova normativa

La Camera ha approvato la nuova normativa. Ora chi, trovandosi in casa propria o nel luogo di lavoro, si senta aggredito o minacciato, o creda minacciati e aggrediti i beni che gli appartengono, può reagire come crede, utilizzando le armi “legittimamente detenute” ed anche uccidendo.
Legittima difesa, è legge La Camera ha approvato la nuova normativa. Ora chi, trovandosi in casa propria o nel luogo di lavoro, si senta aggredito o minacciato, o creda minacciati e aggrediti i beni che gli appartengono, può reagire come crede, utilizzando le armi “legittimamente detenute” ed anche uccidendo. La sua reazione sarà sempre ritenuta proporzionata. La critica dell’Unione: “Un principio da Far West” ».
Con 244 sì e 175 no l’aula della Camera ha definitivamente approvato la legge sulla legittima difesa.
La legge parla chiaro, da oggi si potrà utilizzare qualunque mezzo LEGITTIMAMENTE DETENUTO per proteggere i propri beni nella propria casa.
In sintesi secondo la nuova legge chi, trovandosi in casa propria o nel luogo di lavoro, si sente aggredito o minacciato, o crede minacciati e aggrediti i beni che gli appartengono, può reagire come crede, utilizzando le armi “legittimamente detenute” ed anche uccidendo, perché la sua reazione sarà sempre considerata “proporzionata”.

E’ una bufala! Il Parlamento italiano, come abbiamo anticipato, sta per discutere su delle variazioni relative alle attuali normative in materia di legittima difesa. La materia è particolarmente discussa e articolata e tutt’ora non si è arrivati ad una conclusione. Il Parlamento sta proponendo nuove modifiche delle normative sulla legittima difesa. L’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) ritiene che siano necessari alcuni correttivi per prevenire forme di “giustizia privata”.

IL RESPONSO DI BUFALE VIRALI: BUFALA VERIFICATA