Donna presa a schiaffi perchè cristiana

Una notizia vecchia. Di quelle che somigliano alle bombe inesplose la cui miccia all’improvviso riprende fuoco e la fanno scoppiare all’improvviso. Probabilmente, sarà stata condivisa da qualche pagina enorme su Facebook. Il video è postato da YouReporter, sito che pubblica video degli utenti. Nessun video viene verificato prima di essere pubblicato. Il sito si occupa solo di pubblicarlo tramite i propri canali.

Quella non è una donna cristiana e l’uomo che la picchia non è musulmano.

Quello che picchia la donna non è un musulmano, non siamo in Tagikistan, la storia è decisamente diversa da come ci viene raccontata. L’argomento trattato è l’adulterio: la donna viene ritenuta una putt*** perché pur avendo già un compagno va a letto con altri uomini. I primi a passarla con la descrizione poi ripresa da YouReporter sono dei sostenitori di Trump, sulla pagina Facebook America President Donald J. Trump, il 7 dicembre 2016. Con questa descrizione:

  • Muslim man slaps a Christian female teacher at school when his girl says there’s blasphemy in classroom. Other men just watch.

La realtà è tutt’altra: il video circola dal 2014, anno in cui appare su LiveLeaks, e mostra Alexander Shevtsov, il capo di quella che sembra una setta russa. Picchiare i suoi allievi era una pratica normale (soltanto per lui, ovviamente). L’individuo infatti è stato poi arrestato dalla Polizia americana. Di sicuro non si tratta di un bel personaggio, ma almeno siamo sicuri non si tratti di un musulmano che picchia una cristiana per motivi religiosi.

Alexander Shevtsov è russo: quello che vediamo nel video accade in regioni russe e le pagine che diffondono il video sono quasi tutte di fazioni politiche che sostengono che la Russia e il suo presidente siano un ottimo alleato, il migliore che si possa trovare.