Un link da oltre 12mila condivisioni che rimanda ad un articolo pubblicato (stavolta) da Italianiinformati.com: il ragazzo in questione si sarebbe addormentato col cellulare in carica sotto il cuscino e… sarebbe morto!  Ce l’hanno segnalato i nostri lettori in quanto ‘preoccupati’ dal contenuto della notizia. Insomma, è uno di quei titoli che fanno scalpore e invitano alla condivisione sui social network, un po’ per allarmare figli, parenti e amici. Ecco l’articolo in questione:

Lasciare il cellulare in carica sotto il cuscino è una pratica che molti usano spesso. Moltissime persone si addormentano con il cellulare in carica vicino, ma sarebbe meglio non farlo. La notizia shock arriva da Bergamo. Un ragazzo di 27 anni, Paolo Bellini, ha ricevuto una telefonata mentre si trovava a letto con il cellulare in carica sotto il cuscino, quando ad un tratto, il cellulare è letteralmente esploso, facendo letteralmente scoppiare il cuscino per aria.

L’esplosione gli ha causato gravi ferite ed una emorraggia interna, oltre a fargli saltare l’orecchio destro poggiato appunto al cuscino. Portato d’urgenza in ospedale il povero Paolo non ce l’ha fatta per le gravi ferite riportate, ma soprattutto per l’ingente emorraggia interna, non subito ravvisata dai medici del pronto soccorso.

Altri casi come questo sono capitati in Cina a Shenzen, in Corea del Nord, in Nepal e in Brasile. Il comune denominatore sembra essere stato l’utilizzo di batterie non originali e sovraccaricate e/o male alimentate. Tutti i marchi coinvolti in questi incidenti sottolineano la perfetta sicurezza dei dispositivi, a patto che, i componenti siano originali.

A cosa si va incontro quando si dorme col cellulare accanto?

Che sia ‘pericoloso’ oppure no addormentarsi col cellulare in carica non spetta a noi stabilirlo. O meglio, non sappiamo quante probabilità ci siano che un cellulare esploda mentre si dorme. Però, abbiamo ugualmente fatto una ricerca su quali rischi si corrono nell’avere sempre accanto il nostro amatissimo smartphone. Se siete tra quelli che dormono con il telefonino accanto al letto, sappiate che questo potrebbe causarvi numerosi problemi di salute. Di quelli che, però, non si riscontrano nell’immediato. Le radiazioni emanate dagli smartphone sono davvero pericolose e per nulla consigliabili. È così in qualsiasi momento del giorno, ma durante le ore di sonno possono provocare incubi, non conciliare il sonno, farci svegliare diverse volte ogni notte, etc. Il motivo? Un’alterazione nel sistema di autoregolazione di alcuni processi, come, ad esempio, quello dell’orologio biologico o dei ritmi circadiani. Inoltre, come si legge su humanitasalute, dormire con il cellulare vicino al letto può causare anche capogiri e mal di testa. Il problema principale è legato alla luce degli schermi, oggi molto forte per l’alta qualità dei telefoni moderni, che se “proiettata” nel cuore della notte rischia di farci risvegliare e renderci altamente vigili, con problemi a riaddormentarci e a riposare abbastanza per essere attivi il giorno dopo.

Tuttavia, quella del ragazzo morto a causa del cellulare è una notizia falsa!

IL RESPONSO DI BUFALE VIRALI: BUFALA VERIFICATA