Ricordate la storia di Angelo? Il cane preso a bastonate e appeso a testa in giù da un gruppo di ragazzi? Ce l’ha raccontata anche Nina de Le Iene tempo fa. E’ stata appena pubblicata una notizia falsa sui ragazzi che commisero questa ingiustizia tremenda nei confronti del povero Angelo. Ecco l’articolo:

Ciò che è accaduto ha dell’assurdo, la nota vicenda accaduta nel comune calabrese a Sangineto ha preso una piega che farà arrabbiare parecchie persone. Gli aggressori del povero cane sono stati completamente assolti, si ritengono soddisfatti gli avvocati dei quattro ragazzi. Infatti il giudice ha deciso, a causa della mancanza di leggi più severe, di porre fine al processo così.

La decisione è stata presa ieri, 5 febbraio, nel tribunale di Catania.

Sono contenti i ragazzi che potranno tornare a fare una vita normale, Infatti erano quotidianamente presi d’assalto da giornalisti e curiosi da ogni parte d’Italia. Non c’è giustizia dunque per il povero cane maltrattato tempo fa.

Non si sono fatte attendere le associazioni animaliste che hanno subito condannato la decisione come mancanza di umanità: ”siamo pronti a portare avanti la causa lo stesso”, hanno dichiarato.

I TG SICURAMENTE NON NE PARLERANNO, FALLO SAPERE A TUTTI I TUOI CONTATTI!

La bufala ha raggiunto le 4000 condivisioni su Facebook. Nessuno degli utenti, però, avrà letto il disclaimer del sito Nazionale Quotidaino:

La bufala consiste nella sentenza che in realta’ non ha mai avuto luogo. Il processo contro i quattro aguzzini non è stato ancora tenuto in alcun aula di tribunale. Bisognerà aspettare ancora prima che venga fatta giustizia per un povero animale innocente, ucciso senza alcun motivo.

IL RESPONSO DI BUFALEVIRALI: BUFALA VERIFICATA