Siamo di fronte ad una di quelle notizie che attirano subito l’attenzione su Facebook. L’occhio cade quasi involontariamente sul titolo del link condiviso, come attratto da una calamita. La notizia, riportata da bigodino.it, ci parla di un certo Mauricio che denuncia quanto accade ogni giorno sul proprio posto di lavoro. Mauricio lavora in un macello ed ogni giorno è costretto a sventrare vacche gravide e gettare il vitello in un secchio pieno di letame. Ecco, intanto, l’articolo:

A Dicembre del 2016, Mauricio ha deciso che si era stancato di tacere. Questa immagine ritrae uno dei tanti figli delle mucche che vengono macellate nei mattatoi. Il compito di ogni operaio all’interno di quell’inferno, è quello di aprire il ventre dell’animale con un coltello e di raccogliere il piccolo, scivolato a terra, per poi gettarlo tra gli scarti. “So che questo mi costerà il posto, ma non mi interessa… quelli come me devono gettare il vitello tra i rifiuti pieni di m…. la maggior parte delle volte mentre sembra muoversi, come se fosse vivo. Lo facciamo ogni giorno, 50 volte a settimana. In nome del Signore, come si fa ad ucciderli? Vacche incinta e vitelli che stanno per nascere”

La notizia di Mauricio e il vitello è vera?

Abbiamo analizzato la foto e ci siamo subito accorti che appartiene al quotidiano Le Monde. La notizia risale al 2016 e il fatto è accaduto in Francia. Sulla pagina Facebook appare soltanto il virgolettato e la foto choc del vitello morto. Non una parola specifica che quelle sono parole di un uomo francese. Le parole vengono riportate in italiano e fanno intendere che appartengono ad un italiano. Pertanto, ci teniamo a sottolineare che la notizia è vera, ma la forma in cui viene condivisa è abbastanza ingannevole.

 

IL RESPONSO DI BUFALE VIRALI: NOTIZIA VERATITOLI INGANNEVOLI